Trademarks, Designs and Models: what changes after Brexit

#trademarks #brexit #dongpartners #euipo #marchi #uk #eu #business #ip #lawyers #avvocati #international

Source: vectorstock


From January 1, 2021, new rules for the protection of trademarks and designs come into force, following the end of the transition period established by the withdrawal agreement between the EU and the United Kingdom of February 1, 2020.This agreement provided that EU law would continue to apply in the UK until December 31, 2020.

Starting from January 1, 2021 all Community Models (RCD) not yet published and European Union Trademarks (EUTM) not yet granted and international trademark and model registration applications designating the European Union will no longer be valid in the UK. Brexit, on the other hand, will have no consequences for European patents designating the United Kingdom.

For published RCDs and EUTMs granted before 1 January 2021, the UK Patent and Trademark Office (UKIPO) will automatically and free of charge assign a separate national industrial right, keeping the same priority, application, registration and renewal dates of European original right. These new British industrial rights will be subject to a separate renewal tax from the European one upon their natural expiry.

For EUTMs not yet granted and RCDs not yet published, the applications will not be automatically converted and it will be necessary to re-file the trademark or model in the United Kingdom within 9 months from January 1, 2021 to maintain the priority of the European application.

EUTM or RCD holders who have their residence or registered office in the United Kingdom, must appoint an authorized representative at the European Intellectual Property Office.

Owners of British national trademarks or models will be able to maintain their residence in the European Union without the need to appoint a representative in the United Kingdom for a period of three years from 1 January 2021.

The EU Commission and the EUIPO published on June 18, 2020 a detailed statement on the situation starting from January 1, 2021 regarding relations with the United Kingdom in the protection of trademarks and models.


***

Marchi, Disegni e Modelli: cosa cambia dopo la Brexit


Dal 1° gennaio 2021 entrano in vigore nuove regole per la protezione dei marchi, disegni e modelli, a seguito della fine del periodo transitorio stabilito dall’accordo di recesso tra UE e Regno Unito del 1° febbraio 2020.

Tale accordo prevedeva che fino al 31 dicembre 2020 il diritto della UE continuasse applicarsi anche nel Regno Unito.

A partire dal 1° gennaio 2021 tutti i Modelli Comunitari (DMC) non ancora pubblicati ed i Marchi dell’Unione Europea (MUE) non ancora concessi e le domande di registrazione di marchio e modello internazionali che designano l’Unione Europea non saranno più validi nel Regno Unito. La Brexit invece non avrà conseguenze per i brevetti europei che designano il Regno Unito.

Per i DMC pubblicati e i MUE concessi prima del 1 gennaio 2021, l’Ufficio Brevetti e Marchi del Regno Unito (UKIPO) assegnerà automaticamente e gratuitamente un separato diritto industriale nazionale, mantenendo le stesse date di priorità, domanda, registrazione e rinnovo del diritto europeo originale. Tali nuovi diritti industriali inglesi saranno soggetti ad una tassa di rinnovo separata da quella europea alla naturale scadenza.

Per i MUE non ancora concessi e DMC non ancora pubblicati, le domande non saranno automaticamente convertite ed occorrerà depositare nuovamente il marchio o modello nel Regno Unito entro 9 mesi dal 1 gennaio 2021 per mantenere l’anteriorità della domanda europea.

I titolari di MUE o DMC che abbiano la propria residenza o sede legale nel Regno Unito, dovranno nominare un rappresentante autorizzato presso l’Ufficio Europeo per la Proprietà Intellettuale.

I titolari di marchi o modelli nazionali inglesi potranno mantenere la propria residenza nell’Unione Europea senza necessità di nominare un rappresentante nel Regno Unito per un periodo di tre anni dal 1 gennaio 2021.

La Commissione e l’EUIPO hanno pubblicato il 18 giugno 2020 un comunicato dettagliato sulla situazione a partire dal 1º gennaio 2021 riguardante i rapporti con il Regno Unito nella protezione dei marchi e modelli.


EUIPO official page


Notice to stakeholders by EUIPO and EU Commission


18 views0 comments