top of page
  • lifang60

Asia: Giappone annuncia sovvenzione da 25 mln di dollari per la transizione energetica


Il governo del Giappone ha annunciato una sovvenzione di 25 milioni di dollari per il partenariato Energy Transition Mechanism (ETM) guidato dalla Asian Development Bank (ADB). L’annuncio è stato fatto al lancio della ETM Southeast Asia Partnership al COP26 a Glasgow dal viceministro per gli affari internazionali al ministero delle finanze del Giappone Masato Kanda. La sovvenzione è il primo finanziamento di avviamento ad essere annunciato per l’ETM, che è stato studiato e pilotato nel sud-est asiatico, a partire dall’Indonesia e dalle Filippine.


“L’ETM ha il potenziale per essere una svolta nel taglio delle emissioni di gas serra in Asia e nel Pacifico, accelerando la transizione dall’energia ad alta intensità di carbonio all’energia pulita e affidabile”, ha detto il presidente dell’ADB Masatsugu Asakawa. “Siamo grati per il sostegno di partner chiave come il Giappone e altri che sostengono l’ETM e la necessità di intraprendere azioni di trasformazione nella battaglia contro il cambiamento climatico”.


“Il Giappone ha sottolineato l’importanza della finanza di transizione per raggiungere l’obiettivo di 1,5°C, specialmente nella regione dell’Asia e del Pacifico, dove i paesi dipendono pesantemente dall’elettricità da carbone”, ha detto il signor Kanda. “Il Giappone sostiene quindi pienamente l’innovativo ETM, che gioca un ruolo criticamente importante nel promuovere la transizione graduale dal carbone a un’energia più pulita, garantendo al contempo l’accesso universale a un’energia economica e affidabile. Credo che il nostro contributo a fondo perduto diventerà un capitale di avviamento per attirare quantità molto più grandi di contributi di donatori e investimenti privati, in modo da poter raggiungere una transizione di successo con i nostri importanti partner, tra cui l’Indonesia e le Filippine.”


L’ETM è un approccio trasformativo e di finanziamento misto che cerca di mandare in pensione le centrali elettriche a carbone esistenti con un programma accelerato e sostituirle con capacità di energia pulita. Il meccanismo comprenderà due fondi multimiliardari: uno dedicato al pensionamento anticipato o alla riconversione delle centrali a carbone su un calendario accelerato, e l’altro incentrato su nuovi investimenti in energia pulita nella generazione, stoccaggio e aggiornamenti della rete. Si prevede che le banche multilaterali, gli investitori istituzionali privati, i contributi filantropici e gli investitori a lungo termine forniranno il capitale per l’ETM.


RIMANI SEMPRE INFORMATO!



la piattaforma digitale che mette a disposizione delle piccole e medie imprese tutte le informazioni utili per svilupparsi a livello nazionale e internazionale.


Potrete leggere tantissimi altri contenuti provenienti da fonti verificate su 57 paesi nel mondo e oltre 30 tematiche intersettoriali, tra cui norme, logistica, sostenibilità e bandi.


Per saperne di più e per una consulenza personalizzata, contattare lo studio all’ e-mail info@dongpartners.eu o al telefono +39 06 916505710.

3 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page