top of page
  • lifang60

Sanzioni finanziarie europee applicate alla Russia ed alla Bielorussia




Tra le sanzioni adottate dall'Unione Europea nei confronti della Russia e della sua alleata Bielorussia, si segnalano in particolare quelle dirette a ostacolare le operazioni finanziarie, che colpiscono sia imprese che semplici cittadini russi e bielorussi, ma anche gli stranieri (non cittadini di paesi europei) residenti in tali Paesi.


Possiamo riassumere tali restrizioni di carattere finanziario come segue:

  • i cittadini russi e bielorussi, nonché pure gli individui stranieri ma residenti in Russia o Bielorussa – sempre però che non siano cittadini di uno Stato membro UE, di un paese membro dello Spazio economico europeo o della Svizzera - non possono detenere depositi presso banche europee per un importo complessivo superiore ad Euro 100.000, a meno che non abbiano un permesso di soggiorno temporaneo o permanente in corso di validità di uno Stato membro UE, di un paese membro dello Spazio Economico Europeo o della Svizzera;

  • i suddetti individui, se non in grado di presentare tale documentazione, non potranno ricevere accrediti in conto oppure effettuare operazioni in strumenti finanziari denominati in Euro (solo se emessi dopo il 12 aprile 2022);

  • la negoziazione (in acquisto od anche vendita) di strumenti finanziari denominati in rubli e su titoli emessi da emittenti russi, a causa dei blocchi apposti dai mercati finanziari europei ed americani, è pure soggetta a restrizioni;

  • anche il regolamento di fondi d’investimento che coinvolgano la Russia e la Bielorussia è soggetto a restrizioni a seguito della temporanea interruzione del calcolo del NAV (prezzo per unità del relativo fondo).

Il Regolamento UE 2022/345 del 1° marzo 2022 ha vietato a partire dal 12 marzo 2022 prestare servizi specializzati di messaggistica finanziaria, utilizzati per scambiare dati finanziari, ad alcuni enti creditizi e banche russi ed alle loro controllate russe. In particolare, sono escluse dal sistema di pagamento elettronico Swift le seguenti banche russe:

VTB Bank

Bank Otkritie

Bank Rossiya

BM-Bank

Novikombank

Orient Express Bank

Post Bank JSC

Promsvyazbank

Russ Bank - Russian Interregional

Sovcombank

State Specialized Russian Export

Vnesheconombank (VEB)


Dal 20 marzo 2022 sono state applicate le medesime restrizioni ai seguenti enti creditizi e banche Bielorussi ed alle loro controllate:

Belagroprombank Bank

Dabrabyt Development

Bank of the Republic of Belarus (Banca di sviluppo della Repubblica di Bielorussia).


In conclusione, tutte queste istituzioni finanziarie non possono più interagire con soggetti finanziari ed anche individui europei, per nessun tipo di operazione finanziaria ed anche per ricevere od effettuare pagamenti di crediti, beni o servizi.


Prof. Avv. Salvatore Vitale


Il contenuto di questo articolo non costituisce un parere legale, ma ha funzione informativa. Per una consulenza legale personalizzata, contattare lo studio all’ e-mail: info@dongpartners.eu o al telefono +39 06 916505710. © Dong & Partners International Law Firm, Tutti diritti riservati.


2 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page