top of page
  • lifang60

Obbligo di fattura elettronica anche per le operazioni extra UE



Dal 1 gennaio 2022 entrerà in vigore l'obbligo di fatturazione elettronica anche per le operazioni effettuate verso e da soggetti extra UE.

Nel caso di acquisti da soggetti extra UE, il contribuente italiano dovrà produrre un'autofattura elettronica, che attesti l'avvenuta integrazione dell'iva mediante il meccanismo del “reverse charge” (se applicabile in base alla prestazione e ubicazione del soggetto estero).


Nel caso di cessioni o prestazioni di servizi verso soggetti extra UE, il contribuente italiano dovrà emettere fattura elettronica per l'Agenzia delle Entrate e copia cartacea per il cliente estero. L'emissione della fattura elettronica sostituirà la comunicazione trimestrale delle operazioni transfrontaliere (esterometro).

Vengono applicate delle sanzioni da 250 a 2.000 euro per la mancata trasmissione della fattura elettronica per le operazioni extra UE all'Agenzia delle Entrate:

entro il 15° giorno del mese successivo per gli acquisti (fatture passive)

entro il 12° giorno dalla data della prestazione o altro termine stabilito da specifiche disposizioni per le vendite (fatture attive).


Il contenuto di questo articolo non costituisce un parere legale, ma ha funzione informativa. Per una consulenza legale personalizzata, contattare lo studio all’ e-mail info@dongpartners.eu o al telefono +39 06 916505710. © Dong & Partners International Law Firm, Tutti diritti riservati


7 visualizzazioni0 commenti

Commentaires


bottom of page