top of page
  • lifang60

Nuovo visto italiano per nomadi digitali e lavoratori da remoto



L'art. 6 quinquies della legge n. 55/2022, che ha convertito in legge il decreto legge n.4/2022 sostegni ter ha introdotto nel sistema giuridico italiano un nuovo tipo di visto per nomadi digitali e lavoratori da remoto, non appartenenti all'Unione europea (art 27 lettera q-bis del Dlgs 286/98 Testo unico sull'immigrazione).


Questi ultimi sono definiti come "cittadini di un Paese terzo che svolgono attivita' lavorativa altamente qualificata attraverso l'utilizzo di strumenti tecnologici che consentono di lavorare da remoto, in via autonoma ovvero per un'impresa anche non residente nel territorio dello Stato italiano".


Questo tipo di visto può essere concesso sia a lavoratori autonomi che subordinati e non è soggetto al limite delle quote.


Non e' richiesto il nulla osta al lavoro e il permesso di soggiorno, previa acquisizione del visto d'ingresso, e' rilasciato per un periodo non superiore a un anno, a condizione che il titolare abbia la disponibilità' di un'assicurazione sanitaria, a copertura di tutti i rischi nel territorio nazionale, e che siano rispettate le disposizioni di carattere fiscale e contributivo vigenti nell'ordinamento nazionale.


Con decreto del Ministro dell'interno, di concerto con il Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale, con il Ministro del turismo e con il Ministro del lavoro e delle politiche sociali saranno definiti le modalità e i requisiti per il rilascio del permesso di soggiorno ai nomadi digitali, ivi comprese le categorie di lavoratori altamente qualificati che possono beneficiare del permesso, i limiti minimi di reddito del richiedente nonchè le modalità necessarie per la verifica dell'attività lavorativa da svolgere.


L'Italia così si aggiunge ai paesi che già prevedono questo tipo di visto come: Estonia, Portogallo, Grecia, Malta e Spagna.


Avv. Lifang Dong e Avv. Chiara Civitelli


Il contenuto di questo articolo non costituisce un parere legale, ma ha funzione informativa. Per una consulenza legale personalizzata, contattare lo studio all’ e-mail: info@dongpartners.eu o al telefono +39 06 916505710. © Dong & Partners International Law Firm, Tutti diritti riservati.




2 visualizzazioni0 commenti

댓글


bottom of page