top of page
  • lifang60

La nuova Negative List Cinese 2021



La National Development and Reform Commission ed il Ministero del Commercio Cinese hanno pubblicato per consultazione pubblica la nuova bozza della Negative List Cinese, soggetta a revisione annuale.


Le attività ristrette all'investimento estero sono passate da 123 a 117 rispetto al 2020. Sono infatti stati rimossi i requisiti di previa approvazione governativa per i servizi di formazione per la sicurezza, assicurazioni online e sono state semplificate le procedure per le operazioni di acquisizione e fusione che coinvolgono società quotate.


Sono stati introdotti divieti agli investimenti non pubblici nel settore delle news e dei media e nell'organizzazione di premi e convegni industriali.


La nuova Negative List vieta inoltre alle istituzioni non finanziarie di essere coinvolte in attività di wealth management, crowdfunding e di exchange, estendendo il divieto del 2020 sul coinvolgimento delle società non finanziarie nelle attività bancarie, assicurative, mobiliari e di gestione di fondi.

Viene infine previsto un controllo pubblico sulla nomina degli alti funzionari delle agenzie di rating.

*Cos'è la negative list?

La prima negative list fu pubblicata nel 2018, invertendo la logica di apertura del mercato cinese agli investitori privati e stranieri. Si è infatti passati da una lista di settori permessi ad una lista di settori ristretti, così aumentando la liberalizzazione e l'apertura di industria e servizi.


Avv. Lifang Dong e Avv. Chiara Civitelli


Il contenuto di questo articolo non costituisce un parere legale, ma ha funzione informativa. Per una consulenza legale personalizzata, contattare lo studio all’ e-mail info@dongpartners.eu o al telefono +39 06 916505710. © Dong & Partners International Law Firm, Tutti diritti riservati

16 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page