top of page
  • lifang60

Informazioni utili per avviare una contenzioso civile in Cina



Nei rapporti commerciali con fornitori e clienti cinesi a volte capitano incomprensioni che non riescono sempre ad essere risolti in via stragiudiziale.


Qualora ci si trovasse nella posizione di dover valutare l'avvio di una causa civile in Cina occorre considerare una serie di fattori preliminari.


In primo luogo per citare in giudizio una persona giuridica in Cina, occorre conoscere la sua denominazione e sede legale in caratteri cinesi. Per questo motivo nei rapporti commerciali con partners cinesi è sempre opportuno ottenere una copia della business licence cinese ed effettuare le conseguenti verifiche investigative per confermare l'aggiornamento dei dati.


Altro aspetto da considerare è l'esistenza o meno di un contratto firmato con la controparte cinese che abbia riservato la competenza su eventuali controversie tra le parti ad un foro arbitrale. In questo caso, a meno che non vi siano evidenti difetti della clausola arbitrale non sarà possibile rivolgersi ad un Tribunale Cinese.


Dovranno essere presi in considerazione anche i costi da affrontare per sostenere un contenzioso civile in Cina. Questi sono:

  • Costi processuali (Court Fees) per la prima istanza, da versare anticipatamente e rimborsati dal convenuto in caso di vittoria.

  • Costi processuali per chiedere le Misure cautelari per la conservazione del patrimonio del debitore (facoltativi), da versare anticipatamente e rimborsati dal convenuto in caso di vittoria nel giudizio di prima istanza.

  • Premio Assicurativo a titolo di cauzione giudiziale, da versare anticipatamente ad una compagnia assicurativa cinese.

  • Costi di notarizzazione e doppia legalizzazione dei documenti da presentare in giudizio come prove.

  • Onorari professionali per il patrocinio legale.


Tali importi variano a seconda del valore della causa. I costi di notarizzazione e doppia legalizzazione variano invece a seconda del tipo di documento e del numero di pagine.


Infine, sarà importante anche valutare i termini di prescrizione. Secondo il Codice Civile Cinese, il termine generale di prescrizione per le azioni civili è 3 anni. Vengono tuttavia previsti anche dei termini di prescrizione speciali come ad esempio:

  • Risarcimento per danni ambientali: 3 anni

  • Controversie relative a contratti internazionali per la vendita di beni o per l'import/export di tecnologia: 4 anni

  • Azioni nei confronti del vettore in relazione al trasporto di merci via mare: 1 anno


Il termine di prescrizione inizia a decorrere dal momento in cui l'attore conosce o avrebbe dovuto essere a conoscenza dei fatti che hanno dato origine alla sua domanda. La comunicazione del fatto costitutivo della pretesa interrompe il termine di prescrizione, che comincia a decorrere nuovamente dalla data della suddetta comunicazione.


Infine è fondamentale essere assistiti da un team competente a livello locale e con visione internazionale, che sia in grado di comprendere le specificità giuridiche del caso ed abbia la giusta sensibilità culturale per comunicare efficacemente sia con il cliente occidentale che con la controparte e le autorità cinesi.

Avv. Lifang Dong e Avv. Chiara Civitelli


Il contenuto di questo articolo non costituisce un parere legale, ma ha funzione informativa. Per una consulenza legale personalizzata, contattare lo studio all’ e-mail: info@dongpartners.eu o al telefono +39 06 916505710. © Dong & Partners International Law Firm, Tutti diritti riservati.


5 visualizzazioni0 commenti

Comentarios


bottom of page