How to deal with domain name dispute resolution in China and Italy

Updated: Mar 2

#internet #dongpartners #export #internazionalizzazione #digital #law #ip


With the growing importance of the digital environment in the internationalization and export strategies of SMEs, the protection of domain names is an aspect that should not be underestimated.

The domain name refers to the address of a website. The last part of the domain name may vary according to the country or other characteristics of the owner, of the product or service (for example .it, .eu, .cn, .com, .net, .org, .travel etc). The assignment of a domain name follows the "first come, first served" rule, so the timeliness of registration is essential.

The grounds for domain name complaint include three elements:

  • the domain name is identical or confusingly similar to a trademark

  • the domain name registrant has no rights or legitimate interests in respect of the domain name

  • the domain name has been registered and is being used in bad faith

Any disputes regarding the registration of a domain name can be solved through:

  • Administrative procedure for reassignment

  • Arbitration Proceedings

  • Judicial Proceedings

The reassignment procedure is quick and inexpensive and does not prevent recourse to the judicial authority or arbitration, by which it is always possible to challenge the reassignment decision. However, this administrative procedure cannot be activated if there is already a judicial or arbitration procedure pending. The competent authority depends from time to time on the final suffix of the domain name.

For generic domains, such as .asia, .biz, .com, .museum, .name, .net, .org, travel., you can contact Dispute Resolution Service Providers accredited by ICANN (international organization for internet governance) and listed here. For .eu domains, you can contact the Prague Arbitration Chamber or the WIPO Arbitration and Mediation Center.

For Italian .it domains, the national authority is Registry.it where it is possible to propose opposition to the registration of a domain name, obtaining its "freezing" and a priority right on any new assignment, provided that a reassignment or arbitration or judicial procedure is initiated within 180 days. The resolution of disputes regarding .it domains can only be activated with providers accredited by the Registry.it listed here.

As for the Chinese .cn domains, the national authority is the China Internet Network Information Center (CNNIC). Since 2012, the requirement of physical presence (residence or office) in Chinese territory to register a .cn domain has been removed, thus offering the possibility of assigning this domain even to foreign companies or citizens. Since 2010 it is also possible to register the same domain in simplified Chinese characters .中国 and traditional characters .中國 (.china). This opportunity should not be underestimated by those foreign companies that intend to enter the Chinese market.

Disputes regarding .cn. 中国 and. 中國 domains can only be managed by accredited Dispute Resolution Service Providers, namely:

  • the China International Economic and Trade Arbitration Commission Online Dispute Solution Center (CIETAC ODRC)

  • Hong Kong International Arbitration Center (HKIAC)

  • WIPO's Arbitration and Mediation Center (from August 2019)

These organizations only accept dispute resolution cases regarding domain names registered for less than three years. For disputes concerning domains registered for more than 3 years, the Chinese judicial authority must be directly addressed. Since 2017, the Supreme People's Court of China (SPC) has established three courts specializing in Internet-related disputes, including domain name dispute resolution. These courts are based in Hangzhou, Beijing and Guangzhou.


* This article is not a legal advice, but it has an informative function only. For personalized legal advice, contact us by e-mail info@dongpartners.eu or by phone +39 06 916505710.

© Dong & Partners International Law Firm, All rights reserved


***

Come gestire la risoluzione di controversie sui nomi di dominio in Cina e in Italia


Con la crescente importanza dell’ambito digitale nelle strategie di internazionalizzazione ed export delle PMI, la tutela dei nomi a dominio è un aspetto da non sottovalutare.

Il nome a dominio si riferisce all’indirizzo di un sito web. L'ultima parte del nome a dominio può variare in base al paese o altre caratteristiche del titolare, del prodotto o servizio (ad esempio .it, .eu, .cn, .com, .net, .org, .travel etc). L’assegnazione di un nome a dominio segue il criterio del “first come, first served”, perciò la tempestività della registrazione è fondamentale.

La registrazione di un nome a dominio può essere impugnata in tre casi:

  • Il nome a dominio è identico o simile ad un marchio di cui si è titolare

  • Il titolare del nome a dominio contestato non ha un legittimo interesse all’uso

  • Il nome a dominio è stato registrato e usato in mala fede

Eventuali controversie sulla registrazione di un nome a dominio, possono essere risolte attraverso:

  • Procedura amministrativa di riassegnazione

  • Procedimento arbitrale

  • Per via giudiziaria.

La procedura di riassegnazione è rapida ed economica e non impedisce il ricorso all'autorità giudiziaria o all’arbitrato presso cui è sempre possibile impugnare la decisione di riassegnazione. Tuttavia, tale procedimento amministrativo non può essere attivato se vi è già un procedimento giudiziale o arbitrale pendente. L’organismo competente dipende di volta in volta dal suffisso finale del nome a dominio.

Per i domini generici, come ad esempio .asia, .biz, .com, .museum, .name, .net, .org, travel., ci si può rivolgere a Prestatori del Servizio di Risoluzione delle Dispute accreditati presso ICANN (organismo internazionale per la governance di internet) e indicati in questa lista. Per i domini .eu è possibile rivolgersi alla camera arbitrale di Praga o al Centro di Arbitrato e Mediazione WIPO.

Per i domini italiani .it l’autorità nazionale di riferimento è il Registro.it presso cui è possibile proporre opposizione alla registrazione di un nome a dominio, ottenendone il “congelamento” e un diritto di prelazione sull’eventuale nuova assegnazione, a patto che si inizi una procedura di riassegnazione o arbitrale o giudiziaria entro 180 giorni. La risoluzione di dispute riguardanti i domini .it possono essere attivate solo presso organismi accreditati presso il Registro.it indicati qui.

Per quanto riguarda invece i domini cinesi .cn l’autorità nazionale di riferimento è il China Internet Network Information Centre (CNNIC). Dal 2012 è stato rimosso il requisito della presenza fisica (residenza o ufficio) nel territorio cinese per registrare un dominio .cn, offrendo così la possibilità di assegnazione di tale dominio anche ad imprese o cittadini stranieri. Dal 2010 è possibile inoltre registrare lo stesso dominio in caratteri cinesi semplificati .中国 e tradizionali .中國 (.china). Tale opportunità non deve essere sottovalutata da quelle imprese straniere che intendano affermarsi nel mercato cinese.

Le dispute riguardanti i domini .cn .中国 e .中國 possono essere risolte solo da Fornitori accreditati di servizi di risoluzione delle controversie, ovvero:

  • il China International Economic and Trade Arbitration Commission Online Dispute Solution Center (CIETAC ODRC)

  • Hong Kong International Arbitration Centre (HKIAC)

  • WIPO’s Arbitration and Mediation Center (da Agosto 2019)

Tali organismi accettano solo casi di risoluzione di controversie di nomi a dominio registrati da meno di tre anni. Per le controversie riguardanti i domini registrati da più di 3 anni, bisognerà adire direttamente l’autorità giudiziaria cinese. Dal 2017 la Supreme People’s Court of China (SPC) ha costituito tre tribunali specializzati in dispute legate a Internet, tra cui la risoluzione di dispute sulla registrazione di nomi a dominio. Tali tribunali hanno sede a Hangzhou, Beijing e Guangzhou.


*Il contenuto di questo articolo non costituisce un parere legale, ma ha funzione informativa. Per una consulenza legale personalizzata, contattare lo studio all’ e-mail info@dongpartners.eu o al telefono +39 06 916505710. © Dong & Partners International Law Firm, Tutti i diritti riservati

17 views0 comments
  • LinkedIn
  • Facebook
  • Twitter
  • Instagram
  • YouTube

DONG & PARTNERS | INTERNATIONAL LAW FIRM

Subscribe to our newsletters and keep posted on our latest updates

Copyright © 2019 Dong & Partners Law Firm | All Rights Reserved. 

VAT code 08672431007