top of page
  • lifang60

Guida aggiornata sulle attività relative a beni virtuali in una circolare congiunta dei regolatori




Con un crescente interesse degli investitori per I beni virtuali e quindi un aumento di richieste di intermediari finanziari sulla distribuzione di prodotti relativi a beni virtuali agli investitori, la Securities and Futures Commission ("SFC") e l'Autorità monetaria di Hong Kong ("HKMA”) hanno emanato in data 28 gennaio 2022 una circolare congiunta sulle attività degli intermediari connesse ai beni virtuali (“attività correlate al VA”) (“Circolare”).


I beni virtuali si riferiscono a rappresentazioni digitali di valore che possono essere sotto forma di token digitali (come token di utilità, stablecoin o token garantiti da sicurezza o asset) o qualsiasi altra merce virtuale, criptovaluta o altre risorse essenzialmente della stessa natura, indipendentemente dal fatto che equivalgano o meno a "titoli" o "contratti futures" come definiti nell'ordinanza sui titoli e sui futures.


Di seguito i punti salienti della circolare.


Distribuzione di prodotti relativi a beni virtuali


Sebbene i prodotti correlati a beni virtuali ("prodotti correlati a VA") stiano diventando popolari, la SFC e l'HKMA hanno tenuto conto del fatto che il panorama normativo globale dei prodotti correlati a VA non è uniforme e che è improbabile che un investitore al dettaglio capisca i rischi connessi all'investimento in prodotti correlati a VA. Pertanto agli intermediari sono imposte restrizioni alla distribuzione come le seguenti:

  • I prodotti relativi a VA considerati prodotti complessi possono essere offerti solo a investitori professionali.


  • Fatta eccezione per gli investitori professionali istituzionali e gli investitori professionali qualificati, gli intermediari dovrebbero valutare se il cliente ha una conoscenza sufficiente dell'investimento in prodotti correlati a VA prima di effettuare una transazione.


Fornitura di servizi di negoziazione di beni virtuali


La maggior parte delle piattaforme di trading di beni virtuali a Hong Kong sono attualmente regolamentate solo ai fini dell'antiriciclaggio e della lotta al finanziamento del terrorismo. Poiché queste misure potrebbero non essere sufficienti per proteggere gli investitori che potrebbero essere a rischio di subire perdite pro soluto, la SFC e l'HKMA ritengono che sia opportuno richiedere agli intermediari di collaborare solo con piattaforme di negoziazione di beni virtuali con licenza SFC per la fornitura di servizi di negoziazione di beni virtuali ("servizi di negoziazione VA").

Gli intermediari che forniscono servizi di negoziazione di VA, indipendentemente dal fatto che le attività virtuali coinvolte siano titoli o meno, devono rispettare i requisiti normativi della SFC e dell'HKMA. E i servizi di negoziazione VA dovrebbero essere forniti solo ai clienti esistenti degli intermediari a cui forniscono servizi in attività regolamentate di Tipo 1 (ovvero, negoziazione di titoli).

Per i servizi di gestione discrezionale dei conti, l'intermediario, anche se autorizzato dai suoi clienti a fornire servizi di negoziazione di VA su base discrezionale, dovrebbe investire solo meno del 10% del valore patrimoniale lordo del portafoglio del cliente in attività virtuali.



Fornitura di servizi di consulenza su beni virtuali


  • Gli intermediari sono tenuti a rispettare tutti i requisiti normativi della SFC e dell'HKMA quando forniscono il servizio di consulenza sulle risorse virtuali ("servizio di consulenza VA"), indipendentemente dalla natura delle risorse virtuali.


  • Tale servizio di consulenza dovrebbe essere fornito solo ai clienti esistenti a cui gli intermediari attualmente forniscono servizi in attività regolamentate di Tipo 1 o Tipo 4 (vale a dire, negoziazione di titoli di consulenza su titoli).


  • Gli intermediari dovrebbero anche offrire un servizio di consulenza VA solo agli investitori professionali e testare la conoscenza delle risorse virtuali dell'investitore professionale prima di fornire tale servizio.


Attuazione


La piena attuazione della Circolare non avverrà fino a luglio 2022 in modo da concedere agli intermediari 6 mesi per aggiornare i propri sistemi e controlli per il rispetto della Circolare.


Ms. Jean Wong

Questo articolo è stato scritto da un avvocato abilitato ad Hong Kong, membro del nostro network internazionale. Il contenuto di questo articolo non costituisce un parere legale, ma ha funzione informativa. Per una consulenza legale personalizzata, contattare lo studio all’ e-mail: info@dongpartners.eu o al telefono +39 06 916505710. © Dong & Partners International Law Firm, Tutti diritti riservati.


2 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page